Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech

Blog

Si può fare

Proposte per la comunità futura
Per essere pragmatici, indicheremo immediatamente quali sono alcune delle principali tematiche delle quali si potrebbe interessare questo sito. Ogni punto indicato verrà approfondito negli articoli e nelle note che di volta in volta verranno proposte e questa pagina servirà da road map, per suggerirei punti caldi nel percorso di immaginazione della comunità futura. La lista è incompleta, attendiamo un tuo contributo scritto. Questa lista vuole essere solo uno stimolo all'immaginazione pubblica. Non tutte le proposte sono facilmente praticabili, ma è necessario riflettere e approfondire, documentando casi concreti a favore e contro ogni possibilità. L'importante è avere in mente una direzione nella quale muovere i propri sogni di una comunità migliore, la proiezione di un'evoluzione possibile.
Ci scusiamo anticipatamente per le eventuali imprecisioni, errori e/o omissioni.
 

Acqua pubblica

Impianto di dissalazione sostenibile dell'acqua marina
  • Valutazione costi benefici, valutazione d'impatto ambientale e dimensionamento di un impianto per la dissalazione dell'acqua marina per usi agricoli, urbani, industriali e turistici.

Avere a disposizione grosse quantità d'acqua permette lo sviluppo intensivo dell'agricoltura (anche idroponica) e quello turistico che potrà svilupparsi nelle città attraverso la costruzione di piscine e luoghi di svago acquatico senza l'assillo dello spreco o della penuria d'acqua. Insieme ad un impianto di trattamento a ciclo completo, delle acque reflue, potrebbe permettere il corretto uso a inquinamento zero. L'energia richiesta per la realizzazione del processo potrebbe essere ottenuta completamente da fonti alternative e i costi a regìme valutati in rapporto all'aumento di attività e produttività del territorio.

 
Impianti di depurazione delle acque reflue
 
I problemi della dissalazione dell'acqua di mare (2019)
 

 

Impianti integrati di depurazione delle acque reflue e riuso della biomassa
  • Filtraggio avanzato delle acque reflue, selezione dei residui organici attivi per la realizzazione di impianti a biomassa da riutilizzare nella produzione di biogas; depurazione ed emissione in circolo (mare, agricoltura) dell'acqua depurata.
 Impianti domestici di depurazione
  • Favorire la localizzazione nelle zone industriali di piccole imprese per la fabbricazione e la manutenzione di impianti di filtraggio e potabilizzazione dell'acqua pubblica delle reti idriche locali.
  • Favorire (dal punto di vista economico e amministrativo) l'istallazione (almeno negli edifici pubblici e nelle piazze) di punti di erogazione dell'acqua pubblica potabile (fontane).
Censimento, acquisizione e riorganizzazione delle sorgenti pubbliche di acqua minerale
  • Costituzione e/o riorganizzazione di società miste pubblico-privato per la gestione delle sorgenti pubbliche e l'investimento di parte dei proventi per il miglioramento di attività di gestione dell'acqua pubblica.•
  • Istallazione di "case dell'acqua" per l'erogazione pubblica gratuita di acqua potabile.
  • Promuovere il risparmio dell'acqua anche tramite regolatori e diffusori di flusso nei rubinetti domestici.
 
 
Energia
 
Promuovere il risparmio energetico
  • Sostituire le lampade dell'illuminazione pubblica con sistemi a LED.
  • Installare lampioni pubblici "intelligenti" (motion detection, temporizzazione accensione e spegnimento, erogazione energia per mezzi elettrici, connessione Wi-Fi...).

Impianti per l'erogazione di energia da fonte alternativa•

  • Valutare le esigenze energetiche complessive delle strutture pubbliche (uffici scuole ospedali), dimensionamento e valore attuale netto degli impianti necessari e sufficienti, a regime, per la copertura totale delle esigenze di struttura. Valutazione della partecipazione privata negli investimenti e nella condivisione della redditività dell'investimento.
    • Impianti fotovoltaici su aree periferiche
    • Impianti fotovoltaici sul tetto degli edifici
    • Impianti eolici (anche costieri)
    • Impianti eolici d'alta quota (eolico troposferico)
    • Impianti a torre solare (>200MW)
    • Impianti termodinamici con concentratori a specchio
    • Impianti a biomassa (anche dal recupero degli scarti fognari)
Energie rinnovabili: biomasse
 
 
 
Riciclo
 
Rifiuti solidi urbani
  • Impianto territoriale (locale) integrato per il riciclo completo dei rifiuti solidi urbani e/o provenienti da discarica.
    Mirare al riciclaggio totale dei rifiuti solidi urbani in modo da non bruciare residui e riutilizzare tutto il materiale al fine di commercializzare il prodotto ricavato o trasformarlo in imprese locali impiantate a questo scopo.
    • Carta (differenziazione, stoccaggio e vendita)
    • Alluminio
    • Materiali ferrosi e altri metalli
    • Plastica
    • Vetro
    • Umido (biomassa, compost)
    • Oli esausti (glicerina, saponi, cosmetici)
    • Oli industriali
    • Batterie
    • Farmaci
    • Elettronica
  • Impianto per il trattamento dei residui indistinti.
    •Utilizzo dei materiali indistinti per la produzione di elementi e strutture adottabili nella progettazione urbanistica di strade, giardini, marciapiedi ed altre strutture urbane.
  • Sistema di raccolta differenziata e politiche di sconto sulla tassa dei rifiuti.
    Implementare un sistema chiaro e trasparente per la definizione di politiche di sconto su chi contribuisce alla realizzazione della raccolta differenziata e al risparmio delle risorse energetiche ed ambientali.
  • Riparazione, riuso riciclo di elettrodomestici e apparati elettrici ed elettronici; realizzazione di un magazzino-laboratorio per la riparazione, lo scambio e l'acquisto di apparati rigenerati.
Riuso
 
Ciclo e riciclo
 
Non buttare il vecchio PC funzionante, aggiornalo!
 
Daniela Ducato: eccedenze non rifiuti.
 
Trarre risorse dai rifiuti
 
 

Agricolture, allevamento e pesca


Agricoltura (idroponica, aeroponica, orticoltura, frutticoltura)

  • Promuovere gli impianti agricoli idroponici (coltivazione con acqua e luce e senza terreno).
  • Favorire l'istallazione di serre fotovoltaiche nel territorio.
  • Agricoltura biologica di erbe mediche anche per uso cosmetico e/o farmacologico.
  • Agricoltura (frutticoltura, orticoltura) per l'industria agroalimentare.
Itticoltura e acquacoltura
  • •Promuovere gli allevamenti ittici anche costieri.•
  • Promuovere la creazione di fattorie di acquacoltura (pesci e crostacei).
Serra idroponica
 
L'evoluzione dell'agricoltura
 
Acquacoltura innovativa
 
Allevamento in acque profonde
 
 
 
Commercio, industria e artigianato
 
Commercio
  • Favorire il commercio di prodotti locali (chilometro zero).
  • Realizzare una farmacia comunale.
  • Realizzare un distributore di benzina comunale.
  • Favorire il commercio di prodotti sfusi (senza imballaggio).
    • Detersivi
    • Latte

Industria e artigianato

  • Realizzare una struttura di servizi integrati per la nautica e la meccanica.
  • Realizzare una struttura di servizi integrati per la bioedilizia.
  • Realizzare un mercato ortofrutticolo territoriale per la convergenza delle produzioni locali.
  • Creare un centro per la sperimentazione artigiana (argento e altri materiali), con laboratori e attrezzature idonee.
  • Creare un centro per la sperimentazione sartoriale (tessuti e pelli), con laboratori e attrezzature idonee.
  • Creare un centro per la sperimentazione artistica su tessuti (stampa), con laboratori e attrezzature idonee.
  • Creare un centro per la sperimentazione delle applicazioni dei motori elettrici.

Impianti di trasformazione delle materie prime

  • •Creare centri di trasformazione delle materie prime riciclate come motore di valore aggiunto.
    • Plastica (PET, PEC...): abbigliamento, oggettistica
    • Alluminio
    • Vetro
    • Oli esausti (cosmesi)
    • Pneumatici esausti

 


Turismo, servizi avanzati e comunicazione


Turismo

  • Favorire la costruzione di alberghi con centri sportivi, centri acquatici e centri benessere.•
  • Favorire il turismo giovanile anche comunitario con gemellaggi tra scuole del territorio e scuole europee: individuare e reperire finanziamenti europei per creare un circuito di scuole estive (summer school) per lo studio della sostenibilità ambientale nell'ambito dell'integrazione europea, coinvolgendo le università locali, italiane, europee, internazionali.


Mobilità e smart city

  • Favorire l'uso cittadino di macchine a inquinamento zero (aria compressa, elettriche) per il trasporto pubblico urbano ed extra-urbano.
  • Favorire il noleggio di monoposto a impatto zero nel centro storico o commerciale delle città.
  • Individuazione di spazi per zone pedonali e piste ciclabili.
  • Individuazione di spazi per la costruzione di parcheggi.

Commercio e marketing territoriale•

  • Creare spazi (fruibili periodicamente o permanentemente) attrezzati per un mercatino dell'usato ("mercatino delle pulci") e delle produzioni minori anche extra-isolane ed extra-comunitarie.
  • Creare spazi (fruibili periodicamente o permanentemente) attrezzati per un mercato delle produzioni agro-alimentari del territorio del Sulcis-Iglesiente.
  • Creare spazi (fruibili periodicamente o permanentemente) attrezzati per un mercato delle produzioni agro-alimentari biologiche e delle biodiversità del territorio del Sulcis-Iglesiente.
  • •Realizzare un concorso territoriale per confrontare e promuovere le produzioni locali; fare emergere le eccellenze e aiutare, tutelare e supportare le aziende agricole e della trasformazione agro-alimentare del Sulcis-Iglesiente.
  • Progettare e realizzare (con le associazioni di categoria e con le associazioni a carattere turistico e territoriale) un calendario di seminari e corsi pratici a tema nei settori agroalimentare, gastronomico ed enologico al fine di diffondere conoscenze specifiche (ad esempio cadenzate con le stagioni) sulla tradizione alimentare e culturale del sud-ovest sardo agli operatori turistici e alla cittadinanza.

Formazione al lavoro e all'impresa

  • Sarebbe necessario costruire un sistema informativo delle professionalità del territorio e un sistema di apprendimento continuato e orientato alle necessità delle imprese (continuous learning).
  • Sarebbe necessaria una struttura organizzativa associata al sistema informativo, in grado ospitare corsi e convegni in modo continuativo, in modo da anticipare dinamicamente le esigenze delle imprese sul territorio.
  • •Sarebbe necessario classificare le risorse umane disponibili sul territorio, individuare e misurare le competenze specifiche disponibili e formare nuove competenze su obiettivi innovativi e su esigenze specifiche.
  • Potrebbe essere utile costruire un sistema informativo per gestire lo scambio di prestazioni lavorative e facilitare l'incontro tra domande e offerte di lavoro o l'aggregazione di competenze presenti sul territorio per realizzare nuove iniziative economiche d'impresa.
  • Attivare seminari sulla sostenibilità ambientale (economia circolare: recupero, riuso, riciclo...) e sulla scienza dei materiali (metalli, terre rare, carta, vetro, olio, plastica...).
  • Attivare seminari sul tema dell'agricoltura sostenibile e promuovere l'agricoltura territoriale
  • Attivare seminari di economia aziendale e avviamento d'impresa.

 Trasparenza e comunicazione pubblica•

  • Fornire le registrazioni audio dei consigli comunali e delle riunioni importanti e d'interesse pubblico.•
  • Fornire le registrazioni audio-video dei consigli comunali e delle riunioni importanti e d'interesse pubblico.
  • Fornire, in tempi brevi, le trascrizioni di tutti i consigli comunali e delle riunioni importanti e d'interesse pubblico.
  • Fornire periodicamente (mensilmente) una registrazione audio-video di sintesi del lavoro svolto dalla giunta in carica ad opera del Sindaco e degli Assessori coinvolti.
  • Realizzare un sistema che permetta l'informazione in tempo reale degli eventi d'interesse della cittadinanza.
  • Realizzare la diretta radiofonica dei consigli comunali (migliorarne la comunicazione se il servizio è già attivo).
  • Realizzare la diretta video-streaming on-line (Internet) dei consigli comunali e delle riunioni importanti e d'interesse pubblico.
  • Creare un archivio on-line della trasparenza amministrativa con tutte le registrazioni e trascrizioni delle attività istituzionali, con la possibilità di ricevere commenti, suggerimenti e critiche da parte della cittadinanza.

 
Condivisione di conoscenza•

  • Realizzazione di una rete di portali della cultura e della storia del Sulcis-Iglesiente che raccolga in modo organico tutte le risorse presenti in rete sul territorio.
  • Realizzazione di un portale del Comune, adeguato alla dimensione e all'importanza della città, facilmente accessibile e ben strutturato, contenente tutte le informazioni necessarie per realizzare l'effettiva trasparenza degli atti amministrativi che consentano il reale controllo democratico.•
  • Realizzazione di una biblioteca universitaria con la possibilità di accesso a riviste internazionali e altre pubblicazioni in formato elettronico.
  • Garantire spazi attrezzati ai laureandi, dottorandi e altri studiosi per facilitare e favorire la realizzazione delle opere d'ingegno (ad esempio spazi interni ad una biblioteca).
  • Sostituzione dei sistemi operativi e del software di produttività degli uffici pubblici con software con licenza open source e virtual machine (riduzione dei costi annui delle licenze).
 
Biblioteche

 


Politiche sociali


Bene comune•

  • Realizzare una grande mensa comunale centrale (consorziando gli operatori del settore) per servire tutti i lavoratori degli uffici pubblici e privati, gli studenti e gli insegnanti delle scuole e tutti i cittadini che ne vorranno disporre.
  • Realizzare strutture organizzate di aggregazione di quartiere per attività di discussione e di svago (esempio: biblioteche di quartiere).
  • Individuazione di terreni comunali inutilizzati (censimento) e creazione di orti urbani condivisi, aree verdi di quartiere e aree ordinate e attrezzate da affidare a pensionati e associazioni di cittadini.


Attività culturali•

  • Realizzare un fitto calendario di seminari tecnici su varie tematiche, rivolti a tutta la popolazione per elevare il senso comune e favorire la condivisione di conoscenze applicate alla vita quotidiana.
  • Realizzare corsi di informatizzazione per la terza età e favorire l'aumento delle competenze tecnologiche di base nella popolazione adulta (riduzione del 'digital divide’).
  • Realizzare corsi di sicurezza informatica, tutela della privacy e dei minori, anche con l'ausilio delle competenze della Polizia di Stato.
  • Realizzare letture pubbliche di capolavori della letteratura regionale, nazionale e internazionale.


Attività sportive e di svago•

  • Realizzare un centro acquatico integrato: piscina comunale, sauna, servizi di idroterapia (spa).
  • Realizzare una struttura attrezzata per attività motorie e di svago della terza età.
  • Realizzare un parco giochi attrezzato a disposizione di associazioni e asili per attività motorie e di svago dell'infanzia.
 
Infrastrutture
  • Potenziare e razionalizzare la "Biblioteca comunale".
  • Realizzare "Biblioteche di quartiere" (recuperare edifici di quartiere).
  • Realizzare un Museo civico della Storia della comunità iglesiente.
  • Realizzare una Pinacoteca con esposizioni permanenti degli artisti più significativi del territorio.
  • Realizzare un polo museale in via Roma: Arte mineraria, Mineralogico, Pinacoteca, Museo civico di Storia.
  • Reperire fondi per realizzare un nuovo Teatro comunale.
  • Realizzare una Cineteca del cinema internazionale d'autore, con i maggiori capolavori del cinema mondiale disponibili alla visione per studio e discussione.
  • Realizzare una Casa della Musica (con spazi attrezzati adeguati all'ascolto e la pratica musicale dei giovani).
  • Realizzare una Casa del libro (per eventi, seminari, corsi, editoria...) con annessa biblioteca.
  • Realizzare un Centro per l'innovazione territoriale (apprendimento continuo, lavoro condiviso).
  • Realizzare un Archivio integrato e unificato della storia mineraria del territorio.
  • Realizzare una pista ciclabile dal Cimitero a Monteponi.
  • Realizzare un Centro sportivo per sperimentare le tecniche di arrampicata...
  • Realizzare un vero ostello della gioventù (meglio se gestito da imprese di giovani).
  • Realizzare un Centro olistico della salute preventiva.
  • Realizzare un Centro sperimentale per l'agricoltura sostenibile.
  • Realizzare un Centro sperimentale delle produzioni culinarie locali (per uso turistico).
  • Realizzare una scuola internazionale sul tema della sostenibilità ambientale (biologia, geologia, geofisica, cartografia, simulazione numerica, telerivamento...).
  • Potenziare il Museo Mineralogico (biblioteca, centro studi, laboratori).
  • Pensare al potenziamento dei servizi turistici territoriali (ripristino vecchie ferrovie, caseggiati abbandonati, sentieri...)
Esempio di una Casa della Musica
 
Esempio di attività di una Casa del libro
 
La collezione Manunta (2016)
 
Esempio di Pinacoteca Comunale 
 
 
 
Letture consigliate 
  • Agnoli Antonella, Caro sindaco, parliamo di biblioteche, Editrice Bibliografica (Conoscere la biblioteca).
  • Giulio Marcon, Come fare politica senza entrare in un partito, Nuova Serie Feltrinelli.
  • Parsons Patricia J., L'etica nelle relazioni pubbliche. Valutare i dilemmi quotidiani per decidere meglio, Il Sole 24 Ore Libri (Marketing & comunicazione).
  • Latouche Serge, Come sopravvivere allo sviluppo. Dalla decolonizzazione dell'immaginario economico alla costruzione di una società alternativa, Bollati Boringhieri (Temi).
  • Fauri M., Saturnino A., Vaccari A., Energia e clima, beni comuni. Manuale pratico di efficienza e risparmio nel settore energetico per gli enti locali, Guerini e Associati.
  • De Santoli Livio, Le comunità dell'energia, Quodlibet (Quodlibet studio. Città e paesaggio).
  • Pallante Maurizio, Meno e meglio. Decrescere per progredire, Mondadori Bruno (Testi e pretesti).
 
Il museo diventa impresa

 

Questo progetto è nato nel 2012 (http://e-iglesias.eu, Mauro Ennas
La pagina viene aggiornata. 

 

Leggi anche

   Il museo civico che non c'è a cura di Mauro Ennas

   Ferrovie turistiche iglesienti a cura di Renato Tocco

   Un archivio integrato del lavoro minerario a cura di Daniela Aretino Dessì

   La biblioteca come necessità a cura di Mauro Ennas 

 

Ti potrebbe essere utile consultare

   La mappa degli edifici in disuso 2020-2021

   Proposta alle associazioni della città

 

 

 Suggerisci un tema da trattare...

 

Tutti gli articoli

 

 

 

 

Analisi

 

Memoria 

   Non io, non io: ricordando mio padre, Manlio a cura di Riccardo Massole

   Iglesias: martedì, 11 maggio 1920 a cura di Mauro Ennas

   Ingiustizie: ieri e oggi a cura di Daniela Aretino Dessì

   Il lato oscuro di Quintino Sella a cura di Mauro Ennas

 

Consapevolezza 

   Benessere e aspirazione alla felicità a cura di Mauro Ennas

   Mente e Natura a cura di Mauro Ennas

   Cinema: finzione e realtà (prima parte) a cura di Mauro Ennas

   Un futuro distopico dietro l’angolo a cura di Mauro Ennas   

   Controllo totale a cura di Mauro Ennas

   Le reti sociali reali e virtuali a cura di Mauro Ennas

   Social network e società a cura di Mauro Ennas

   Cos’è l’impronta ecologica a cura di Mauro Ennas

   La cultura del cambiamento a cura di Mauro Ennas

   Tra ragione e passione a cura di Mauro Ennas

   Cultura significato e suggestioni a cura di Mauro Ennas

 

Umanità 

   Dentro e fuori la comunità a cura di Maria Giovanna Dessì 

   Il caso RWM a cura di Cinzia Guaita e Arnaldo Scarpa

 

Risorse 

   Un viaggio tra sogno e realtà a cura di Maria Gaias 

   Ferrovie turistiche iglesienti a cura di Renato Tocco

   Un archivio integrato del lavoro minerario a cura di Daniela Aretino Dessì

   La biblioteca come necessità a cura di Mauro Ennas 

 

Progresso 

   Passi verso l'organizzazione di politiche dal basso a cura di Mauro Ennas 

   Breve introduzione all'innovazione... a cura di Mauro Ennas

   La riconversione possibile a cura di Cinzia Guaita e Arnaldo Scarpa

   Carta dell'autosviluppo eco-solidale a cura della Rete delle associazioni

   La riconversione RWM: metodo e proposte a cura di Cinzia Guaita e Arnaldo Scarpa

 

 

Sintesi

 

Esperienze 

   Diario di una rinascita (Atto primo) a cura di Annalisa Uccella

   Il Museo GeoPunto, l’APGS ed il CEAS del Parco Geominerario a cura di Alberto Marini

   Associazione Argonautilus a cura di Eleonora Carta, Erika Carta e Claudia Aloisi 

   Associazione Centro Sperimentazione Autosviluppo a cura di Teresa Piras  

   Un progetto che viene da lontano a cura di Maria Gaias

 

Razionalità 

   Noam Chomsky: le armi del potere a cura di Mauro Ennas  

 

Valori 

   Informazione e disinformazione a cura di Mauro Ennas 

   Meritocrazia contro clientelismo a cura di Mauro Ennas

   Trasparenza contro reticenza a cura di Mauro Ennas

 

Gente 

 

 

Azioni 

   Un polo museale iglesiente a cura di Mauro Ennas 

   Il museo civico che non c'è a cura di Mauro Ennas 

 

 

Dagli altri siti

 

Cittadini 

   Breve storia di Iglesias a cura di Mauro Ennas

   Breve storia della miniera di Monteponi a cura di Mauro Ennas

 

Associazioni 

   Appello al Presidente della Repubblica a cura della Rete "I Giardini della Biodiversità"

   Bootstrap: proposta alle associazioni iglesienti a cura di Mauro Ennas

 

 

 

Firme (curricula degli autori)

 

Firme

 

Daniela Aretino Dessì

(Iglesias, classe 1971)

1989  Maturità scientifica presso il Liceo "G. Asproni" di Iglesias;  2003 Laurea in Lettere presso l'Università degli studi di Cagliari;  1993-1995 Diploma di Archivista Paleografa e Diplomatica presso l'Archivio di Stato a Cagliari; 2019 Inserimento negli elenchi nazionali in qualità di "Archivista" di prima fascia; dal 1995 Archivista Paleografa con oltre 25 anni di esperienza sul campo, principalmente  presso l'Archivio storico del comune di Iglesias; aggiornamento continuo anche tramite i corsi dell'Associazione Nazionale Archivistica Italiana; madre, moglie, appassionata  studiosa di Storia e di divulgazione culturale, partecipo a seminari e presentazioni come relatrice e volontaria culturale.

 

 Eleonora Carta

(Iglesias, classe 1974)

1992 Maturità presso il "Liceo scientifico Giorgio Asproni" di Iglesias; 1998 Laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Cagliari e, dopo la laurea, inizia a lavorare come correttrice di bozze ed editor; 2014 pubblica un racconto nella antologia Delitti di Capodanno (Newton Compton); 2014 pubblica il suo primo romanzo La consistenza dell’acqua, un legal thriller che nel 2016 avrà una nuova edizione, sempre per i tipi di Newton Compton Editori, con il titolo di Delitto al museo; 2015 fonda l’Associazione ArgoNautilus, che, tra le altre cose, organizza la Fiera del libro di Iglesias e, a Portoscuso, il Big Blu Festival;  2016 pubblica L’imputato, thriller che tocca i temi dell’integrazione degli immigrati e la violenza sulle donne e che è finalista al Festival Giallo Garda 2018; 2019 è la Breve storia della letteratura gialla e con il quale vince il Premio Giuseppe Lippi 2019 per la saggistica gialla conferito dal premio La provincia in giallo; 2020 pubblica un nuovo racconto "La nuova stagione" nell'antologia "Giallo sardo" per Piemme Edizioni; 2020 pubblica, sempre con Piemme, il thriller psicologico Piani inclinati.

  Eleonora Carta (scrittrice)

 

Maria Giovanna Dessì

(Iglesias, classe 1984)

Giornalista pubblicista e Guida turistica della Regione Sardegna; 2005  Laurea in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo (biennale) presso l'Università degli studi di Sassari;  2008 Laurea in Scienze della comunicazione (triennale) presso l'Università degli studi di Sassari;  2008-2010 Master di secondo livello in "Politiche europee e Cooperazione allo sviluppo" presso l'Università autonoma di Barcellona (Spagna); 2017-2018 Master di  primo livello in "Esperto nell'accompagnamento al riconoscimento delle competenze e alla valutazione degli apprendimenti pregressi"; dal 2017 Supervisore nel corso di emersione delle competenze dei quadri dirigenti del terzo settore; dal 2013 Responsabile della comunicazione esterna dell'Associazione Casa Emmaus e coordinatrice della comunicazione del progetto "I giardini possibili"; dal 2012 impegnata in vari progetti formativi e di supervisione nell'ambito del "Terzo settore", della formazione e organizzazione di eventi e conferenze, gestione di social media e webmaster, campagne di comunicazione per varie e numerose associazioni di volontariato, enti pubblici e università.

 

Mauro Ennas 

(Iglesias, classe 1965)

1984  Maturità scientifica presso il Liceo "G. Asproni" di Iglesias;  1994 Borsa UE-RAS  qualifica regionale di "Esperto in progetto e gestione di servizi telematici";  1995-1997 Associato alla ricerca: tesi sperimentale in geofisica computazionale e calcolo parallelo (CRS4-HPC); 1998 Laurea in ingegneria  presso l'Università degli studi di Pisa e abilitazione professionale in ingegneria dell'informazione IET; 2009-2010 Master di  secondo livello in cultura dell'innovazione, mercati e creazione d'impresa presso l'Università degli studi di Bologna (borsa di studio); 1999-2000 Amministratore di sistema e di rete (CRS4); 2000-2004 Attività autonoma di consulenza tecnologica e formazione; 2001-2002 System Engineer per Smarten Software SpA; 2005-2006 Istruttore Direttivo Informatico per la Comunità Montana del Nuorese (vincitore di concorso pubblico); 2006-2008 Lead/Senior Integration Engineer per Algorithmics Ltd. (Londra, Madrid, Milano); 2012-2013 MOOC coursera.org (10 certificazioni: Intelligenza artificiale, elaborazione dati, e strategie economiche per l'avviamento di imprese innovative); 2015-2016 Progetto di un prototipo per la valutazione delle competenze e il monitoraggio remoto (gestione controllata dei concorsi pubblici e dei test di ammissione). 

  Sintetico       Estratto       Esteso      

 

Maria Gaias

(Burgos/Sassari , classe 1940)

1957 Diploma di Abilitazione Magistrale all'Istituto Magistrale di Iglesias; 1968 Laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università di Cagliari; 1968-71  Insegnamento di Materie Letterarie e Inglese nella Scuola Media Statale; 1971-89 Insegnamento di Lingua e Letteratura Inglese presso il Liceo Scientifico Statale "Giorgio Asproni" di Iglesias; 1990 Semestre gennaio-giugno Insegnamento della Lingua Italiana presso l'Università Nazionale Somala di Mogadiscio (quadro di cooperazione internazionale); 1992 Cofondatrice e vicepresidente del Comitato Provinciale UNICEF di Pisa; 1994-2000 Organizza e coordina per l’UNICEF cinque Corsi Multidisciplinari di Educazione allo Sviluppo, presso la facoltà di Economia dell’Università di Pisa (540 gli iscritti tra studenti universitari e insegnanti); 1998 Cofondatrice della Associazione Culturale Sarda "Grazia Deledda" di Pisa; 1999 Organizza e coordina il Convegno sul Parco Geo-Minerario Storico e Ambientale della Sardegna a Pisa; 2000 Entra a far parte come consigliera della Associazione “Berretti Bianchi Onlus”. Vicepresidente Nazionale per alcuni anni, ha compiuto missioni in India (2004), Giordania (2005) e Romania (2013) a sostegno di progetti con finalità di solidarietà sociale; 2001-2002 Coordina per l'UNICEF il progetto "Azzeccagarbugli" della Provincia di Pisa (diritti dell’infanzia); 2004-2013  Collabora con la Provincia di Pisa e con l'ILO al Progetto SCREAM “Stop al Lavoro minorile” (coinvolgendo oltre 36900 studenti e studentesse di 459 Scuole della provincia di Pisa, cinque delle quali ricevono un Premio dal Presidente della Repubblica); 2014 Coorganizza e coordina il Convegno "Spiritualità, Etica e Politica. Idee e pratiche per una società nonviolenta e solidale" (Pisa); 2015-18 Cofondatrice e coordinatrice della "Associazione di Associazioni Inventare Futuro" (Pisa); 2017-18 Organizza e coordina il Corso di Formazione "Inventare Futuro: verso l'umanizzazione dell'economia" presso la Facoltà di Economia dell’Università di Pisa (tra gli altri circa 100 studenti e studentesse degli istituti superiori cittadini per “L'alternanza scuola-lavoro”; 2019-20 Promuove nelle scuole tre progetti didattici interconnessi dal titolo: "Un Mondo di Idee: Pace in azione - Sostenibili e circolari - Il mondo e gli altri animali.”. Il progetto arriverà nelle scuole di Iglesias il prossimo anno scolastico; 2000-2020 Organizza e condivide percorsi di meditazione Zen nella tradizione di Thich Nhat Hanh (Pisa).

 

Cinzia Guaita 

(Iglesias, classe 1965)

1983  Maturità scientifica presso il Liceo "G. Asproni" di Iglesias;  1988 Laurea in Pedagogia Università degli studi di Cagliari. Moglie, madre, insegnante, cittadina attiva da sempre sulle tematiche ambientali, della pace e dei diritti umani. Co-fondatrice della "Scuola civica di politica - La città in comune", co-portavoce del Comitato per la Riconversione RWM. Membro della Tavola sarda per la pace, del gruppo di progetto "Protezione a chilometro zero", di "Economia Disarmata", gruppo di lavoro del Movimento dei Focolari e della rete "Coordinamento Yemen". Inoltre faccio parte della associazione "Mamme da Nord a Sud" che raggruppa decine di associazioni femminili principalmente ambientaliste.  

 

Alberto Marini

(Asmara, classe 1945)

Professore associato in Geografia Fisica e Cartografia Tematica presso la Facoltà di Scienze naturali dell'Università degli studi di Cagliari (1983-2011); ho fondato e diretto per 20 anni il Laboratorio TeleGis (Telerilevamento e GIS) presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Cagliari. Ho avuto modo pubblicare oltre 100 lavori e di svolgere ricerche in gran parte della Sardegna, di cui in particolare ho curato la cartografia neotettonica e dell’uso del suolo (Prog. Corine), ma con ricerche applicate anche in Sud America e nell’Africa settentrionale e sub-sahariana; ho avuto modo di insegnare anche presso l’Università di Addis Abeba (1985-1996). Sono tuttora referente nell’Editorial Board delle riviste scientifiche: Journal of Agriculture and Environment for International Development (JAEID) e Present Environment and Sustainable Development. Dal 2008   presidente dell’Associazione per il Parco Geominerario, storico ed ambientale della Sardegna (APGS), che ho guidato fino al 2013; sono anche stato direttore dell’AUSI, il Consorzio per l’Università del Sulcis Iglesiente, dove ho avuto l’opportunità di organizzare e dirigere due Master annuali di Telerilevamento, frequentati anche da studenti giunti da fuori Sardegna. Ho potuto coordinare anche due corsi internazionali Forgea, che hanno fatto convergere su Iglesias specialisti da tutto il Nord Africa e, sempre all’AUSI, anche due corsi finanziati da ditte di ricezione di dati meteorològico da satellite che hanno permesso di discutere del clima, fornendo docenti dagli Stati Uniti e borse di studio per studenti provenienti da tutto il mondo. Le mie esperienze didattiche e di ricerca hanno chiaramente supportato le mie attività in seno all’Associazione APGS, anche con corsi di topografia di base nei corsi annuali per Operatore Naturalistico Ambientale (ONA) organizzati dall’Associazione.

 

Riccardo Massole

 

Riccardo Massole

(Iglesias)

Riccardo Massole, è nato e vive a Iglesias, senza titolo e senza curriculum:  rinasce ogni giorno.

Mi presento

  

Teresa Piras

(Ozieri/Sassari)

1969 Laurea in Pedagogia conseguita presso l’Università degli studi di Cagliari; 1969-2001 docente si materie Letterarie nella scuola media statale; 1999 Socia fondatrice dell’Associazione Centro Sperimentazione Autosviluppo onlus e presidente: ha curato convegni, mostre, fiere, feste, progetti su temi quali turismo responsabile, commercio equo, agricoltura biologica, movimento della decrescita, progettazione della transizione.

Mi presento

 

Arnaldo Scarpa 

(Sassari, classe 1966)

1985 Perito Informatico presso l'ITIS “G. Angioy” di Sassari;  Cittadino iglesiente (1994), padre di 3 figli,  insegnante, pacifista nonviolento, attivo da sempre su temi ambientali, economici e sociali, co-portavoce del Comitato per la Riconversione RWM, membro della Tavola sarda per la pace, di "Economia Disarmata" (gruppo di lavoro del Movimento dei Focolari) e della rete "Coordinamento Yemen".

 

Renato Tocco

(Iglesias, classe 1970)

1989 Sospendo gli studi tecnici presso l'ITI Minerario "G. Asproni" di Iglesias per sostenere il servizio di leva obbligatoria; 1990 Diploma di infermiere presso la Scuola infermieri Maria di Piemonte (Iglesias); 2000 Prima occupazione a tempo indeterminato come strumentista (Quartu Sant'Elena);  2007 Coordinatore di blocco operatorio presso clinica privata (Quartu Sant'Elena); 2012 Acquisto un sito minerario dismesso "Pozzo Baccarini" (comproprietà) e ne curo personalmente il recupero, la valorizzazione e la ricerca archivistica che porterà alla scoperta di una realtà storica di primaria importanza per il nostro territorio iglesiente; 2017 Riprendo e completo gli studi tecnici, presso l'ITI "G. Asproni" di Iglesias, in Costruzioni Ambiente e Territorio, indirizzo Minerario Geotecnico.

 

Annalisa Uccella

(Iglesias, classe 1966)

1985 Maturità classica presso Liceo Classico di Iglesias; 1990 Laurea in Scienze Politiche – Indirizzo Storico Politico Internazionale presso l'Università degli studi di Cagliari; Marzo-Giugno 1991 Master in International Trade Law presso ILO (International Labour Organization) di Torino; 1991 – 1992 Specializzazione in Diritto, Politica ed Economia delle Comunità Europee presso Collegio Europeo di Parma; 1993 – 1997 funzionario esperto di politiche comunitarie presso Confidustria – Federazione degli Industriali della Sardegna e responsabile del settore lattiero-caseario; dal 1998 a tutt’oggi Direttore del Consorzio di Tutela del Pecorino Sardo DOP; dal 2020 impegnata con la proprietà del Villaggio Minerario Asproni nel progetto di recupero e riqualificazione del Sito storico per fini culturali, divulgativi e turistico/ambientali; sposata, mamma di Sara e Luca, appassionata di storia e politica internazionale, credo che le occasioni della vita vadano colte al volo. Per questo motivo, lavoro e lavorerò senza sosta perché le due realtà di cui ho il privilegio di occuparmi, uniche nel loro genere e testimoni preziose di un tempo che non c'è più, non smettano mai di parlare a chi ha sete di conoscenza della loro comune zona di origine e della loro storia, che in fondo è anche la ragione del nostro presente.

 

Tutti gli articoli 

 

 

Note e privacy

Questo Blog collettivo non è un prodotto editoriale commerciale ed è privo di pubblicità e annunci commerciali. Saranno presenti solo azioni di promozione dei suoi cittadini, delle associazioni e delle loro attività come eventi e manifestazioni territoriali. Inoltre si segnaleranno attività culturali (regionali, nazionali e internazionali) qualora siano considerate utili al miglioramento della consapevolezza collettiva.

Il Blog collettivo iglesiente è uno strumento di progresso territoriale che ha come centro l'esperienza e la prospettiva di crescita culturale ed economica di Iglesias e dell'Iglesiente
e a nord il GuspineseSanluri e Villacidro.
 
Per questo motivo gli autori e le autrici, in questa prima fase fondativa, saranno persone nate e vissute prevalentemente nell'Iglesiente, oppure nate nel Sulcis Iglesiente Guspinese e operanti nell'Iglesiente da almeno dieci anni. Ma il criterio guida non è rigido perché ciò che conta sono gli argomenti trattati che devono essere d'interesse generale per lo sviluppo culturale e materiale dei territori del sud ovest sardo. Le regole segnalate servono esclusivamente per limitare il numero e l'attinenza degli interventi. 


Inoltre, per il sistema di cinque portali:
- non essendo un prodotto editoriale non c'è una linea editoriale, tutti gli autori sono indipendenti e ciò che scrivono è sotto la propria responsabilità;
- tutti gli articoli vengono verificati prima della pubblicazione, in accordo con gli autori/autrici;
- i dati curricolari servono a promuovere le competenze territoriali e sono prodotti (scritti) dagli autori/autrici;
- gli argomenti trattati sono principalmente legati alla ricerca e alla condivisione di soluzioni territoriali, oppure culturali legati alla creazione di una consapevolezza diffusa; non si fa polemica politica ma solo analisi e sintesi territoriale pubblica e trasparente;
- la sezione denominata "consapevolezza" rappresenta una zona franca per "interventi culturali" di ampio respiro;
- gli articoli possono essere rimossi o corretti su richiesta degli autori/autrici che sono i soli proprietari della loro opera;
- tutti i contenuti sono esposti alla Licenza Creative Commons Attribuzione-NonCommerciale-NonOpereDerivate 4.0 Internazionale.
 

Per scrivere un contributo si devono fornire (leggere con attenzione):

  1. un curriculum sintetico in formato vostro_cv.txt, vostro_cv.odt, vostro_cv.doc (prendere visione degli articoli sin qui pubblicati per farsi un'idea dettagliata e comparata);
  2. una foto con il vostro primo piano, preferibilmente nome_cognome_400x400.jpg ;
  3. il testo del contributo in formato vostro_testo.txt, vostro_testo.odt, vostro_testo.doc;
  4. una o due foto, oppure una serie (4, 8, 12 oppure 16 fotografie) per una galleria (i nomi devono contenere autore, titolo e possibilmente anno: a titolo di esempio nome_cognome_vista_panoramica_monteponi_1992.jpg) in formato JPG (le fotografie verranno ridotte per facilitare il caricamento sui dispositivi e per adattarle al buon funzionamento dell'intero sistema);
  5. il link a uno o più video riferibili su YouTube;
  6. la veste grafica è a discrezione insindacabile dell'amministratore del sistema;
  7. gli articoli vengono pubblicati, generalmente, quanto prima e in ordine di arrivo alla casella di posta, ma possono essere anche anticipati o ritardati per ragioni di necessità.

È importante seguire le indicazioni per alleviare il lavoro di pubblicazione, ricordando che questo servizio è totalmente gratuito!

 

Per inviare i contributi scritti o richiedere precisazioni scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Questo blog collettivo non è periodico ma viene aggiornato quando ci sono contenuto disponibili, non tratta di fatti e persone ma solo di concetti e idee per la crescita della partecipazione e della promozione sociale alla vita della comunità cittadina e del territorio.

In particolare:

1. Non si raccolgono dati personali dei lettori, come nomi, username, indirizzo email, indirizzi IP, sessioni o dati di pagamento;
2. Non si fa uso di un form di contatto e/o di iscrizione alla newsletter;
3. Non si utilizzano widget o servizi di terze parti, come Google Analytics o AdSense per dati non anonimizzati;
4. I coockie  tecnici scadono automaticamente in 7 giorni e non contengono informazioni sensibili di profilazione.

 

Cookie informativi
I cookie sono piccoli file prodotti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono essere del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),

Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata, cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi.

Usiamo Google Analytics solo per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser a vostra cura.

 

Buona navigazione!

 

---
NOTA BENE La presente nota è soggetta a cambiamenti. Il sistema di portali iglesiente.eu (alias e-iglesias.eu 2012-2021) è di proprietà esclusiva di Mauro Ennas che l'ha finanziato interamente, progettato, dispiegato e gestito autonomamente. I contenuti sono proprietà dei singoli autori e autrici e possono essere rimossi con richiesta scritta o per volontà insindacabile dell'amministratore. 
--- 
Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech